Tutto quello che c’è da sapere sul Modello 730 e il Modello Redditi per persone fisiche, per la presentazione annuale della Dichiarazione dei Redditi in Italia. Il nostro Studio De Lucca fornisce il servizio di presentazione della dichiarazione dei redditi a chi ne ha necessità.

Articoli

La detrazione delle spese veterinarie 2020

Dal 01/01/2020 le modalità di detrazione delle spese veterinarie sono nettamente variate. L’importo massimale detraibile è stato aumentato, sono stati cambiati i metodi di pagamento accettati al fine del beneficio fiscale e sono stati applicati degli svantaggi, per i contribuenti con redditi alti.

 

Vediamo ora il tutto, nel dettaglio…

 

Massimale detraibile

Il massimale detraibile è stato portato a 500€, per la parte eccedente 129,11€ (la franchigia). La percentuale di detraibilità è fissata al 19% ed il limite di spesa è riferito all’ammontare complessivo delle spese sostenute dal soggetto che intende usufruire della detrazione, indipendentemente dal numero di animali posseduti.

 

Modalità di pagamento

Al fine di poter fruire della detrazione, il pagamento delle spese veterinarie non deve essere effettuato con contanti, bensì esclusivamente per mezzo tracciato. Dunque, sono ammessi gli assegni, i bonifici bancari e postali, le carte di debito e di credito.

 

Parametrazione al reddito complessivo

  • Se il soggetto che intende beneficiare della detrazione, percepisce un reddito complessivo lordo, inferiore a 120.000€ può beneficiare della detrazione piena. Pertanto, nel caso di sostenimento di spese veterinarie annuali pari a 500€, ha un beneficio fiscale di 70,47€ ((500€ – 129,11€)*19%).
  • Se il soggetto che intende beneficiare della detrazione, percepisce un reddito complessivo lordo, tra i 120.000€ ed i 240.000€, può beneficiare della detrazione corrispondente al rapporto tra quest’ultimo massimale e 120.000€, diminuito del reddito percepito. Dunque, se percepisce 180.000€ e sostiene 500€ di spese veterinarie annuali, gli spetta una detrazione pari a 35,23€  ((500€ – 129,11€)*((240.000€ – 180.000€)/120.000€)*19%).
  • Se il soggetto che intende beneficiare della detrazione, percepisce un reddito complessivo lordo, superiore a 240.000€ non può avere nessun ristoro.

 

Ricordiamo, che sono detraibili le spese sostenute a favore di animali legalmente detenuti, solamente a scopo di compagnia e pratica sportiva, per esempio:

  • Visite del medico veterinario
  • Interventi chirurgici del medico veterinario
  • Analisi di laboratorio
  • Acquisto di medicinali prescritti

 

Al fine del beneficio fiscale, in fase di presentazione della Dichiarazione dei redditi è necessario presentare:

  • Fatture o ricevute rilasciate dal veterinario (dal quale si evinca il codice fiscale, del soggetto che ha sostenuto la spesa)
  • Scontrini fiscali relativi ai farmaci acquistati (dal quale si evinca il codice fiscale, del soggetto che ha sostenuto la spesa)

 

In ultima, segnaliamo che le spese veterinarie sostenute dai famigliari a carico, non sono mai detraibili. Dunque, se per esempio la moglie sostiene una spesa veterinaria per il cucciolo di famiglia ed il documento fiscale è intestato a lei, il marito non può ottenere alcun beneficio fiscale, anche se il coniuge è fiscalmente a suo carico.

Desideri avere maggiori informazioni? Contattaci!

 

Caldo torrido? Acquista un clima: è detraibile!

In questi giorni state soffrendo tantissimo il caldo?

Vorreste installare un climatizzatore, ma la spesa vi spaventa?

Vediamo insieme le detrazioni applicabili…

Detrazione al 50%

Continua a leggere

730/2018: annullamento o riduzione del secondo acconto

Hai presentato il 730/2018 redditi 2017 e sei stato tenuto a versare gli acconti delle imposte sui redditi?

Negli ultimi mesi hai però rilevato che i redditi che percepirai quest’anno, saranno nettamente inferiori rispetto a quelli del 2017?

Magari, l’inquilino della tua casa concessa in affitto ha deciso di lasciare l’immobile, oppure hai perso il tuo posto di lavoro e fatichi a trovarne un altro. Continua a leggere

Spese funebri: sono detraibili? Si, all’estero!

LE SPESE FUNEBRI SOSTENUTE ALL’ESTERO SONO DETRAIBILI

Le spese funebri possono essere detratte del 19%, con un tetto massimo d’importo sostenuto di 1.550 €.

Queste spese si detraggono, a prescindere dal vincolo di parentela tra chi le sostiene ed il defunto.

Sono detraibili tutti i costi pagati per l’organizzazione del funerale, mentre non si ottiene alcun beneficio fiscale per le spese sostenute anticipatamente, in previsione delle future onoranze funebri, come l’acquisto del loculo prima della morte Continua a leggere

Bonus per gli alunni affetti da DSA

Per studenti sia minorenni che maggiorenni, affetti da disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) ,fino al completamento della scuola secondaria è prevista una detrazione IRPEF del 19% su alcune spese sostenute nel 2018.

Per usufruire di questa detrazione, occorre disporre di un certificato che attesti la malattia, emesso da SSN, specialisti o strutture accreditate. Continua a leggere

Detrazione per l’acquisto di alimenti ai fini speciali

Fra le spese sanitarie che possono beneficiare della detrazione IRPEF del 19%, rientrano ora anche dei particolari alimenti, utili anche per la cura dell’anoressia, della bulimia, della disfagia e del diabete.

La lista dettagliata di questi alimenti può essere visualizzata in questo link.

Non beneficiano invece dell’agevolazione fiscale, i prodotti alimentari destinati ai celiaci. Continua a leggere

730/2018 redditi 2017

È arrivato il momento di presentare la tua Dichiarazione dei redditi!

Non aspettare gli ultimi giorni…

Gli appuntamenti possono essere fissati, dal 23 aprile al 15 giugno, nei seguenti orari: Continua a leggere

Detrazione per rimozione amianto

Ormai tutti sanno quanto l’amianto sia dannoso per la salute. In pochi però sono a conoscenza di poter beneficiare di una detrazione fiscale per la sua rimozione!

Questo intervento è agevolabile se effettuato a favore di:

  • Immobili residenziali;
  • Pertinenze di immobili residenziali (garage, cantine ecc.).

Continua a leggere

Bonus trasporti pubblici 2018

Lo sapevi che dal 1° gennaio 2018, sono detraibili  le spese sostenute per l’acquisto degli abbonamenti al servizio di trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale?

Finalmente, puoi beneficiare di un’agevolazione fiscale se viaggi in autobus, in metro, oppure in treno! Continua a leggere

Bonus verde: cos’è e come ottenerlo

Il tuo giardino necessita di una ristrutturazione? Vorresti installarci un impianto d’irrigazione oppure una bella recinzione? Vuoi stupire tutti, con un bel giardino pensile?

Approfittane nel 2018, grazie al Bonus Verde! Continua a leggere