Articoli

Decreto Cura Italia – Premio ai lavoratori dipendenti

Ai lavoratori dipendenti, che possiedono un reddito complessivo da lavoro dipendente dell’anno precedente, di importo non superiore a 40.000 euro, spetta un premio per il mese di marzo 2020, che non concorre alla formazione del reddito, pari a 100 euro da rapportare al numero di giorni di lavoro, svolti nella propria sede nel predetto mese.

I datori di lavoro devono riconoscere l’incentivo, in via automatica, a partire dalla retribuzione corrisposta nel mese di aprile e comunque entro il termine di effettuazione delle operazioni di conguaglio di fine anno.

I datori di lavoro, compensano subito l’incentivo erogato, con altri tributi da loro dovuti, per mezzo del modello F24.

 

Anche in questo caso, non abbiamo ancora a disposizione maggiori specifiche, ma da una prima lettura, riteniamo che siano interessati solamente i lavoratori dipendenti che fisicamente si sono recati presso la sede lavorativa, durante il mese di marzo (pertanto, non ne possono beneficiare, coloro che hanno lavorato tramite lo smart working – lavoro agile).

 

Desideri ricevere maggiori informazioni, in merito alle misure previste per il coronavirus?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Bonus Investimenti 2020 beni strumentali

La Legge di Bilancio 2020, all’art. 1 c. 184 ss, ha ridefinito il quadro delle agevolazioni per imprese e professionisti, introducendo un nuovo credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali.

 

Il beneficio spetta per investimenti effettuati dall’01/01/2020 al 31/12/2020 oppure, entro il 30/06/2021 versando un acconto di almeno il 20% del costo di acquisto entro il 31/12/2020.

 

CHI PUÒ BENEFICIARE DEL CREDITO?

  • Tutte le imprese situate nel territorio dello Stato che rispettino le normative sulla sicurezza del lavoro, che seguano un corretto adempimento degli obblighi di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori e che non si trovino in procedure concorsuali;
  • Tutti gli esercenti arti e professioni per i beni strumentali “ordinari”;
  • Tutti i contribuenti in regime forfettario (ex L. 190/2014) o con l’applicazione di regimi d’imposta sostitutivi (es. agricolo).

A QUALI CONDIZIONI?

  • Le fatture relative all’acquisto dei beni agevolati devono obbligatoriamente contenere la seguente dicitura: “Bene agevolabile ai sensi dell’Art. 1 co. 185, legge 160/2019”
  • Comunicazione da effettuare al Ministero dello Sviluppo economico (MISE);
  • Perizia tecnica in caso di investimenti in beni di cui all’Allegato A e B della L. 232/2016.

QUALI INVESTIMENTI SONO AGEVOLABILI E IN CHE MISURA?

  • 6% degli investimenti in beni materiali strumentali, fino ad un massimo di costi pari a 2 milioni di euro (vale a dire quelli che erano oggetto del superammortamento sino al 2019);
  • 15% degli investimenti in beni immateriali strumentali nuovi di cui all’allegato B alla L.232/2016 fino ad un massimo di costi pari a 700.000 euro;
  • 40% degli investimenti in beni materiali di cui allegato A alla L.232/2016 fino ad un massimo di costi pari a 2,5 milioni di euro (vale a dire quelli che erano oggetto dell’iper – ammortamento sino al 2019);
  • 20% degli investimenti in beni materiali di cui allegato A alla L.232/2016 per gli investimenti tra 2,5 e 10 milioni di euro (ex iper – ammortamento).

 

Il credito d’imposta è compensabile attraverso il modello F24, in 5 quote annuali per i beni materiali ed in 3 per i beni immateriali, dall’anno successivo a quello di entrata in funzione del bene. Non concorre alla formazione del reddito e della base imponibile IRAP, non è soggetto a limiti di compensazione e non può essere oggetto di cessione o trasferimento.

 

Esempio:  

L’azienda Alfa Snc acquista un computer il 20/02/2020

Prezzo di acquisto € 2.000,00

Applicazione del credito d’imposta del 6%, per un beneficio di € 120,00

Credito di € 24,00 all’anno per 5 anni

 

Desideri maggiori informazioni in merito al nuovo Bonus Investimenti 2020? Contattaci!

Bonus per la riqualificazione energetica

IL PAVIMENTO CONTRO TERRA È AMMESSO AL BONUS PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

Per rifare il “pavimento contro terra” puoi usufruire della detrazione IRPEF/IRES prevista per gli interventi per la riqualificazione energetica, solo se sono rispettati i requisiti di trasmittanza termica.

Questa agevolazione spetta per le spese relative a interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari, che riguardino pareti, coperture e pavimenti, finestre comprensive di infissi. Continua a leggere

Bonus per gli alunni affetti da DSA

Per studenti sia minorenni che maggiorenni, affetti da disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) ,fino al completamento della scuola secondaria è prevista una detrazione IRPEF del 19% su alcune spese sostenute nel 2018.

Per usufruire di questa detrazione, occorre disporre di un certificato che attesti la malattia, emesso da SSN, specialisti o strutture accreditate. Continua a leggere

Cos’è e come funziona il bonus mamma domani 2018

Bonus mamma domani Inps: cos’è?

Il bonus mamma domani prevede l’erogazione da parte dell’Inps di un bonus da 800 euro alle mamme al settimo mese di gravidanza. L’importo di 800 euro, deve essere richiesto dalla mamma futura al compimento del 7° mese di gravidanza, tramite l’apposito modulo. Continua a leggere

Cos’è il Bonus Asilo Nido 2018?

Il bonus asilo nido è un contributo corrisposto dall’INPS per il pagamento delle rette di asili pubblici e privati autorizzati e per forme di assistenza domiciliare.

Può avere un importo massimo di € 1.000,00 corrisposti in 11 rate mensili da € 90,91 ed è destinato ai figli nati o adottati dal 1° gennaio 2016.

La domanda è presentabile dal 29 gennaio al 31 dicembre 2018 attraverso il servizio dedicato all’interno del sito dell’INPS. Continua a leggere

Bonus trasporti pubblici 2018

Lo sapevi che dal 1° gennaio 2018, sono detraibili  le spese sostenute per l’acquisto degli abbonamenti al servizio di trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale?

Finalmente, puoi beneficiare di un’agevolazione fiscale se viaggi in autobus, in metro, oppure in treno! Continua a leggere

Bonus verde: cos’è e come ottenerlo

Il tuo giardino necessita di una ristrutturazione? Vorresti installarci un impianto d’irrigazione oppure una bella recinzione? Vuoi stupire tutti, con un bel giardino pensile?

Approfittane nel 2018, grazie al Bonus Verde! Continua a leggere

Bonus matrimonio: cos’è e come funziona

Bonus sposi INPS assegno congedo matrimoniale

Il bonus matrimonio 2017, è un’aiuto da parte dell’INPS in occasione delle nozze, di quei sposi, che con specifiche caratteristiche, possono presentare la domanda all’Istituto. Continua a leggere

Contratto a termine e maturità

Ogni lavoratrice dipendente ha diritto all’astensione obbligatoria di 5 mesi (che di regola vanno dai 2 mesi precedenti la data del parto ai 3 successivi al parto) .

Alla lavoratrice madre spetta in oltre il diritto a percepire l’indennità di maternità per l’intera durata dell’astensione obbligatoria. Continua a leggere